Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query italia 90. Ordina per data Mostra tutti i post
Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query italia 90. Ordina per data Mostra tutti i post

Album Italia '90 figurine Panini

La collezione di figurine Panini dedicata al mondiale del 1990 in Italia


Continuiamo il nostro viaggio all'interno delle collezioni dedicate ai campionati mondiali di calcio con l'album Panini relativo alla manifestazione svoltasi in Italia nel 1990.

L'album è composto da 448 figurine suddivise in 48 pagine.

Sommario 


Numero figurine: 448
Pagine: 48
Dimensione Figurine: 49*65 mm
Sezione storica: No 
Numero figurine per pacchetto: 6
Figurine squadre non qualificate: No
Figurine Stadi: Si



Come era la copertina? 


La versione internazionale della copertina dell'album non è sicuramente una delle più rappresentative delle collezioni mondiali. Presenta due calciatori durante una azione di gioco, con il difensore (in maglia gialla) intento a fermare l'azione del calciatore che sta attaccando.
A contorno le bandiere delle nazionali partecipanti su uno sfondo azzurrino.

album panini italia 90


La quarta di copertina uscita in Italia presenta invece una romantica pagina dedicata al concorso a premi: grande concorso in vacanza con campioni.

quarta di copertina italia 90


Oltre alla copertina uscita in Italia  rappresentata dalla versione internazionale ci sono alcune altre copertine molto interessanti. Le abbiamo raccolte qui, nell'attesa di collezionarle: Copertine Panini Italia '90

Qui una delle nostre preferite, uscita in Colombia. 

Album Panini Italia '90 Colombian edition





Sezione introduttive

Assenti completamente le sezioni storiche.
A differenza di Messico '86, mancano anche i manifesti delle precedenti edizioni.
Le prime pagine presentano, dopo una sequenza di figurine con la mascotte Ciao in azione, gli stadi e le città che avrebbero ospitato la manifestazione.
Le figurine degli stadi non sono delle foto ma delle rappresentazioni degli stessi. Insieme alle figurine degli stadi sono presenti le figurine delle città con i monumenti principali.
Da notare un errore nella denominazione degli stadi di Torino e Bari entrambi citati come Stadio Comunale quando sarebbero poi stati stadio delle Alpi e San Nicola rispettivamente. 



figurine stadi italia 90

figurine stadi italia 90



Squadre:


Le ventiquattro  squadre partecipanti alla fase finale sono:

Girone A: Italia, Austria, Usa, Cecoslovacchia
Girone B: Argentina, Camerun, Unione Sovietica, Romania
Girone C: Brasile, Costarica, Scozia Svezia
Girone D: Germania, Emirati Arabi, Colombia, Jugoslavia
Girone E: Spagna, Belgio, Uruguay, Corea del Sud
Girone F: Inghilterra, Eire, Olanda, Egitto.


Le squadre principali presentano 17 figurine di calciatori1 figurina dedicata alla squadra e 1 stemma.

Cinque squadre sono rappresentate con le figurine con il doppio giocatore, le figurine sono soltanto 8 per squadra ma con due calciatori per figurina, più il consueto stemma e la figurina di team.

Queste sono: Camerun, Costarica, Emirati Arabi, Corea del Sud, Egitto.

Qui di seguito le due pagine dedicate alla nazionale italiana.



Figurine Italia Panini Italia 90



Ecco invece le figurine della nazionale tedesca che si aggiudicherà la manifestazione.

Figurine Germania Italia '90



Qui invece le figurine di due nazionali, Camerun e Costarica rappresentate con il doppio calciatore. Entrambe le nazionali furono due rivelazioni, raggiungendo gli ottavi di finale.
Clamorosa, come molti di voi ricorderanno, la vittoria degli africani sui campioni del mondo nella partita di esordio a San Siro.



Abbastanza clamorose alcune assenze come quella di Totò Schillaci, non inserito all'interno della collezione Panini. L'attaccante palermitano sarà una autentica rivelazione del mondiale aggiudicandosi il titolo di capocannoniere. Nonostante la sua assenza su Ebay è possibile trovare alcune riproduzioni non originali della figurina. 

figurina toto schillaci italia 90


Altra grande assenza quella di Roger Milla, anche lui presente nel set di figurine non originali acquistabile su Ebay. 

figurine milla italia 90

Qui una serie di assenti importanti riprodotto in figurine non originali.

figurine panini italia '90




Bustine di figurine


Le bustine delle figurine ricordano nella parte frontale l'immagine presente sulla copertina dell'album, ad affrontare il calciatore in maglia gialla questa volta è però la mascotte Ciao.

In ogni pacchetto erano presenti 6 figurine




Su Ebay le potete trovare qui: Bustina Italia 90 Panini

Le figurine


La lista delle 448 figurine presenti invece la potete trovare direttamente a questo link su laststicker.com. Tra le figurine più ricercate vi sono la figurina numero 4 rappresentante la Mascotte Ciao, la figurina numero 2 rappresentante la Coppa del Mondo e la figurina numero 1 con l'emblema di Italia '90. 

La figurina raffigurante un calciatore più ricercata è la numero 53 quella dedicata a Roberto Baggio, a seguire Adrie Van Tiggelen dell'Olanda e Paolo Maldini.


Figurina Baggio Italia 90


La collezione dedicata al mondiale di Italia '90 ha presentato diverse produzioni speciali. 
Tra queste citiamo, tra quelle a nostra conoscenza:

- Kellogs Edition (18 figurine rappresentati possibili protagonisti del torneo)
- La Vaque Que Rit 

Allo stesso modo ci sono alcune varianti nelle figurine presenti nell'album per le edizioni uscite in Sud America. Ad esempio nell'edizione brasiliana la figurina numero 198 presenta Mozer mentre nella versione internazionale la figurina è quella di Aldair. 

Se siete  alla ricerca delle ultime figurine per terminare la collezione, a questo link su Ebay potrete trovare differenti offerte che fanno al caso vostro: Figurine Italia '90

Con questo video invece potrete sfogliare la collezione Italia '90 sfogliandola pagina per pagina.





Quanto costa oggi la collezione? 

Come sempre molto dipende dallo stato di conversazione dell'album.
Parlando di album completi con tutte le figurine solitamente per avere un prodotto in buone condizioni il valore è intorno ai 150 Euro. 
A questo link potete sfogliare diversi album in vendita su Ebay. 



Qui di seguito invece vi suggeriamo altre due belle collezioni dedicate al mondiale italiano: 



Album figurine Euroflash Italia '90

L'album prodotto da Euroflash dedicato al campionato del mondo del 1990. 

E' proprio questa collezione, uscita per il mondiale di Italia '90, il primo album che ho collezionato dedicato ai campionati del mondo di calcio. 

Mi trovo ora a sfogliarlo nuovamente e si accendono i ricordi.

I ricordi di un bambino che seguiva tutte le partite alla tv per poi successivamente rigiocarle in corridoio con una pallina di spugna, non prima però di aver consultato la collezione di figurine per ricordare i calciatori più importanti per ogni nazionale. 

Sono 414 le figurine presenti, nello stesso anno  l'album prodotto dalla Panini ne presentava 448

Caratteristiche della collezione


Numero di figurine: 414 
Tipologie di figurine: adesive
Figurine Stadi: No 
Edizioni precedenti: No 
Altre sezioni speciali: No 

La copertina


Sulla copertina è presente la coppa del mondo ed in prima impressione con la bandiera dell'Italia. 

Compaiono inoltre diversi dei protagonisti del mondiale e la foto di squadra della nostra nazionale.

La quarta di copertina è invece dedicata alla sponsorizzazione del conto San Paolo Junior.

La collezione Euroflash uscì omaggio con diversi quotidiani locali, qui di seguito l'edizione uscita con La Stampa. 

Copertina Album Euroflash Italia '90


Quarta di copertina Euroflash Italia 90



La stessa collezione presenta copertine differenti a seconda della nazione, qui vi mostriamo quella austriaca che cambia solamente per la foto raffigurante i giocatori della nazionale e quella svedese che invece è completamente differente. 

Copertina Euroflash Italia '90 Austria


Album Euroflash Edizione Svedese Italia '90



Interno della collezione


A differenza di altri album dedicati ai campionati mondiali di calcio non sono presenti pagine iniziali di introduzione.

Non è presente neanche il programma, lo troviamo infatti nell'ultima pagina, stampato sulla parte interna della  quarta di copertina. 

programma italia 90 euroflash



La collezione inizia quindi con una prima pagina introduttiva dedicata al Gruppo A.

Sono presenti due figurine delle città ospitanti e gli scudetti delle nazionali facenti parti del gruppo. 

Sotto le figurine delle città sono indicate le partite e i giorni in cui si sarebbero svolte. 




Subito dopo si apre il palcoscenico delle squadre.

Per ogni raggruppamento, le tre squadre principali hanno 16 figurine dedicate ai calciatori più la figurina di squadra. 

I calciatori sono rappresentati nelle forme più differenti, dalla figurina in azione a quella con la rappresentazione in primo piano. 


figurine italia euroflash italia 90




figurine argentina italia 90



figurine brasile italia 90

figurine germania italia 90 euroflash



La squadra considerata meno importante del raggruppamento presenta solamente 11 calciatori più la figurina di squadra.

Uno di questi è presente con una figurina in formato orizzontale per motivi di impaginazione.

Tra queste squadre troviamo il Camerun, protagonista all'esordio con la clamorosa vittoria ai danni dell'Argentina, con una inedita tenuta gialla. 


figurine camerun italia 90




All'interno delle due pagine dedicate a ciascuna nazionale sono presenti i risultati di qualificazione, un'indicazione sul miglior piazzamento della nazionale nei campionati del mondo e le informazioni relative alla federazione. 

Questo sono le caratteristiche salienti dell'album prodotto da Euroflash per il mondiale italiano. 

Qui invece trovate qualche consiglio per gli acquisti.






Se volete consultare il video della collezione, sfogliato pagina per pagina, lo potete fare attraverso il nostro canale youtube







Album Navarrete Campeonato Mundial de Futbol '90

La collezione di figurine prodotta dall'editore peruviano Navarrete dedicata al mondiale italiano del 1990. 

La collezione prodotta dall'editore Navarrete per il mondiale del 1990 è una bella collezione, per quanto imperfetta, ma forse proprio queste imperfezioni rendono la collezione ancora più affascinante. 


Sommario

Numero figurine: 442
Numero pagine: 48
Figurine stadi: Si
Sezione storica: No


La copertina 

La copertina è forse la parte meno bella dell'album.
In primo piano l'impatto di una scarpa con il pallone mentre sullo sfondo compare un portiere nel gesto, poco naturale, di prepararsi alla parata. Sullo sfondo gli spalti di uno stadio deserto. 

Copertina Italia 90 Navarrete



Migliore invece la quarta di copertina con le immagini di alcune delle figurine presenti nella collezione, che da così una bella preview di ciò che è presente. 
     
                      album navarrete italia 90


La collezione

La prima pagina dell'album è dedicata agli stadi dei gruppi A, B e C del mondiale. 
Due prime imprecisioni: sono inserite le figurine degli stadi Vittoria di Bari e Comunale di Torino che nel mondiale sono stati poi sostituiti rispettivamente dallo stadio San Nicola e dallo Stadio delle Alpi. 

figurine stadi italia 90



Le figurine degli stadi dei gruppi D E ed F sono inseriti invece nell'ultima pagina della collezione. 
Ci piace nell'ultima pagina anche la rappresentazione delle cartine delle nazioni con a lato le bandiere.

figurine stadi italia 90




La collezione entra nel vivo con le nazionali partecipanti.
L'ordine con cui sono inserite non è quello classico dei gironi bensì un ordine alfabetico.
A nostro avviso una scelta rivedibile in quanto meno coinvolgente con lo svolgimento della manifestazione. 

Per ogni nazionale sono presenti 19 figurine, una dedicata all'allenatore, una alla foto di squadra e 17 calciatori. 


figurine germania italia 90

figurine argentina italia 90


Solamente due squadre hanno 16 calciatori, Camerun ed Emirati Arabi Uniti
Entrambe le squadre hanno la figurina con il doppio calciatore e sono rappresentate in una pagina anzi che in due come le altre nazionali. 


figurine camerun italia 90


Per ogni nazionale è presente una parte dedicata alla federazione con indirizzo, anno di fondazione e altre informazioni oltre che una parte dedicata ad un riepologo sui risultati ottenuti per raggiungere la qualificazione alla coppa del mondo. 


figurine italia italia 90



Tutte le figurine presentano in alto lo spazio dedicato all'indicazione sulla nazionale di appartenenza, mentre nella parte inferiore sono indicati il nome ed il cognome del calciatore. Sull'album rimangono le classiche informazioni su ruolo, data di nascita e squadra di club.

Sulla nostra figurina preferita invece non abbiamo dubbi. 
E' quella di Jackie Charlton, allenatore dell'Irlanda, rappresentato con un iconico basco. 
Da notare la bandiera della Francia al posto dell'Irlanda.

figurina Jack Charlton italia 90


Nel complesso abbiamo trovato molto interessante la collezione prodotta da Navarrete.
E' vero che vi sono molte imprecisioni ma abbiamo apprezzato lo sforzo di rappresentare un buon numero di giocatori per squadra, di inserire gli allenatori (qui abbiamo parlato degli allenatori nelle collezioni Panini) e ci piace la varietà di tipologie di figurine presenti con differenti modalità di rappresentazione anche nella stessa nazionale.

Qui potete trovare la collezione sfogliata pagina per pagina



Italia '90 Panini: le migliori copertine di figurine della collezione

Quali sono le migliori copertine della collezione di figurine Panini dedicata al mondiale Italia '90? 

Per noi italiani il mondiale del 1990 è stato senza dubbio un mondiale dal sapore agro-dolce.
Avevamo una grande squadra, abbiamo avuto la possibilità di vedere la competizione iridata nei nostri stadi ma purtroppo la nostra nazionale si fermò alle semifinali facendo svanire così il sogno di diventare campioni del mondo. 

E' d'obbligo per tutti gli amanti delle figurine avere quindi nella propria collezione l'album Panini dedicato alla manifestazione. 

Molti di voi avranno nella loro collezione l'album uscito qui in Italia (lo trovate in questo post) che è quello uguale alla versione internazionale. Mai come in questa collezione però ci sono diverse copertine interessanti uscite in varie parti del mondo. 

Abbiamo raccolto qui le migliori a nostro avviso.

Mexico

La collezione uscita in Messico presenta su un bello sfondo giallo l'immagine di Marco Van Basten protagonista nella precedente competizione europea del 1988.



Purtroppo non possediamo l'album in collezione lo trovate però qui su Ebay:



Colombia 

Molto pittoresca la collezione uscita in Colombia che vede protagonista della copertina Renè Higuita. Vi è ancheuna seconda edizione colombiana dove Higuita è solamente disegnato in copertina. 





Uruguay 

Esiste una versione uruguaiana completamente brandizzata dalla Coca Cola
Oltre a differenziarsi per la copertina cambiano anche gli interni e le figurine della nazionale dell'Uruguay.

Album Panini Italia 90 Uruguay edition



Brasile 


Album Panini Italia '90 Brasile


Completamente diversa la versione brasiliana che presenta la Coppa del Mondo in primo piano. Anche in questo caso come per la versione uruguaiana a cambiare sono anche gli interni e alcune figurine dedicate al team brasiliano. Trovate qualche immagine nel link sottostante di Ebay



Come vedete l'offerta è molteplice, promettiamo di aggiornare questo post con altre immagini nel momento in cui ne verremo a conoscenza. Nel frattempo di seguito qualche consiglio per gli acquisti: 


Notti magiche Italia 90 - Storie Mondiali

Il racconto di Federico Buffa sulle notti magiche di Italia '90.

[..]
La squadra del '90 è figlia dell'Under 21 che nell'Europeo del '86 perde ai rigori contro la Spagna di Luis Suarez, unica vittoria di Luisito da tecnico.
Ma da buon alchimista il CT sa benissimo di aver visto in campo del materiale che può trasformare in oro. Tra quei ragazzi ci sono Ferri, Maldini, Donadoni, De Napoli Giannini, Vialli e il capitano Mancini.
Figurina italia Italia 90
La Nazionale italiana nell'album Panini Italia 90
Vicini li porterà nella nazionale maggiore e li amalgamerà insieme con Zenga, che è un fenomeno e nell'under gioca già, da fuoriquota, Bergomi e Baresi, campioni del mondo del '82, Carnevale davanti e Carlo Ancelotti che sta in mezzo al campo.
E' con questo gruppo che si giocherà tutto al mondiale del'90.
Nell'88 l'Italia ha inoltre fatto molto bene all'Europeo in Germania, i tedeschi, gli olandesi e tutti gli altri si sono accorti che siamo una bella squadra, e che abbiamo margini di crescita: il'90 potrebbe essere il nostro anno, anche perchè giochiamo in casa.
Azeglio Vicini ha un unico dubbio ed è legato al ventiduesimo giocatore da convocare: nel suo cuore sceglierebbe Fusi, che è uno dei principali centrocampisti del Napoli, ex Sampdoria, e che quindi conosce perfettamente Mancini e Vialli e, soprattutto, è conosciuto da loro.
Perchè Fusi piace tanto al CT?
Perchè nell'88 a Spalato, il giorno in cui ha esordito Paolo Maldini, l'Italia ha giocato contro la Jugoslavia. Gli slavi avevano in campo uno con cui non puoi negoziare quando è in giornata.
Io quella partita l'ho vista, e in quel momento ho deciso che lui sarebbe stato il mio giocatore preferito per sempre: si chiama Dejan Savicevic.
Figurina Dejan SavicevicPer un'ora lui è stato Zorro e l'Italia il sergente Garcia.
A un certo punto Vicini ha guardato la panchina e ha detto: "Fusi, quello la".
Quando il giocatore del Napoli è entrato in campo, è riuscito ad annullare Savicevic, che come al solito dopo un'ora di gioco è diventato un pò meno efficace, ma non è stato comunque un compito facile quello di Fusi, soprattutto non c'era ancora riuscito nessuno.
Quando deve fare l'ultima convocazione per il Mondiale, però Vicini lo chiama e gli dice: "Fuso, non ce la faccio, ho deciso di chiamare quel ragazzo della Juve, Schillaci, penso che in attacco abbiamo bisogno di qualcos'altro"
La coppia titolare li davanti dovrebbe essere Carnevale-Vialli, i cambi Baggio e Mancini.
Il clima dell'Italia è più che discreto.
I ragazzi sono in ritiro a Marino, a trenta chilometri da Roma: Hotel Helio Cabala (credo che si tratti di una storpiatura del nome del famoso imperatore Eliogabalo figlio illegittimo di Caracalla).
Sono protetti, iperprotetti dalla polizia e anche dalla guardia di finanza, i giocatori fanno gruppo, sanno che il Mondiale dura poco e, anche se sono rivali a livello di club, sono perfettamente alla stessa pagina.
Il capitano è lo "Zio Bergomi", e il primo giorno di ritiro dice:
"Ho parlato con un dietologo che conosco, bisogna mangiare la frutta prima dei carboidrati, cosi si digerisce meglio".
Il medico della squadra non può che ribattere: "Prego".
Oh, lo "Zio" nell'82 inseguiva i tedeschi a diciotto anni al Bernabeu.
Lui un Mondiale l'ha già vinto: quello che dice "lo Zio", si fa.
Figurina Bergomi Italia 90
A scopone scientifico giocano gli snob, Baresi, Maldini e Ferri; gli altri sono tutti briscolisti, li guida Vialli.
Restano in stanza, a fumare il sigaro e vedere film, Serena e Berti, che sono amici anche all'Inter.
(Mi ricordo di una modella che ho conosciuto a New York. Una sera mi ha chiesto "Ma tu sei di Milano?" "Si" "Conosci Nicola?" "Ci sono tanti Nicola a Milano.." "No quel Nicola con il sigaro.." Allora io ho sorriso: "Si lo conosco. Cioè non lo conosco di persona ma so bene chi è: è quello che ci ha fatto soffrire nei derby")

E' un bel gruppo l'Italia, sì.
Ma contro l'Austria siamo bloccati sullo 0-0 a un quarto d'ora dal fischio finale.
Abbiamo fallito due palle gol all'inizio, e quelli sono grossi.
Vicini ad un certo punto guarda la panchina e dice "Totò"
Schillaci ha già conquistato tutti perchè è di una genuinità devastante, è esattamente comè.
Racconta tutto di se, anche le sue vicissitudini famigliari, e sembra che conosca i compagni di nazionale da una vita.
Ora tocca a lui.
Vialli lavora un palla stupenda sulla fascia destra, arriva fino quasi alla riga di fondo campo e poi la mette in mezzo.
Cè un portiere di 1,85, due difensori di 1,92 e poi cè lui, un siciliano di 1,75.
Ma da quel momento in poi, per tre settimane, dove cè la palla cè lui. 
Schillaci impatta di testa benissimo e la sfera va in rete. 1-0
L'Olimpico lo celebra subito, è innamoramento a prima vista. [..]


[..]
Figurina Maradona Italia 90E ora fermi tutti. Ci troviamo di fronte la storia del calcio di questi anni: Italia e Argentina.
Nel '78 il Mondiale l'hanno vinto loro, nel'82 l'abbiamo vinto noi, nel'86 la coppa è tornata a loro.
E adesso il '90 ci incontriamo in semifinale.
Dove giochiamo la semifinale? A Napoli. Contro chi? Contro Maradona, che ha vinto lì il secondo titolo italiano. E lui, naturalmente, non esita a ricordarlo a tutti: vuole sbilanciare l'ambiente.
Dice cose come: "Bravi improvvisamente tutto il mondo si accorge di Napoli, io sono sei anni che sono qua, e voi solo oggi vi accorgete di questa città?" O meglio: "Solo oggi vi accorgete dei miei amici napoletani?"
Quando i giocatori entrano in campo per il riscaldamento, si rendono conto che qualcosa è diverso: fino a quel momento il pubblico li ha sempre accompagnati ad ogni loro gesto, in ogni movimento.
Non che il pubblico non sia caldo, ma non è quello dell'Olimpico..
Si, però noi siamo più forti.
L'unico problema per Vicini è chi gioca davanti in attacco?
Come sempre in questi casi, un allenatore si ricorda di chi "ti ha portato fino li", quindi Schillaci non si può togliere. Con lui cè Vialli.
E iniziamo giocando bene. Vicini non ha preparato nulla di particolare per contenere Maradona: siccome attacca il centrosinistra è marcato dallo "Zio".
Niente a che vedere con quello che, per esempio, ha fatto Bearzot nel '86, facendolo seguire come un'ombra da Bagni, suo compagno di squadra.
Siamo più forti e lo dimostreremo.
Figurina Vialli Italia 90 In realtà la tensione è tanta, tantissima, e qualcuno comincia anche ad avere il braccio corto, i giocatori spendono tanto perchè vogliono soddisfare il pubblico.
Al diciassettesimo la svolta: sombrero di Giannini, palla che vaga in area, splendida mezza rovesciata di Vialli, respinta dal portiere e poi.. Tibia di Schillaci, 1-0.
Lui corre verso la bandierina con le braccia alzate, Giannini lo insegue e gli fa: "A Totò ma che culo c'hai!"
L'Argentina è inoffensiva, ma alla fine del primo tempo effettuano un cambio, entra Pedro Troglio [..]
Entra Troglio e la partita cambia: non è una grande Argentina ma il baricentro si alza.
Noi vogliamo amministrare, con la difesa che abbiamo possiamo permettercelo.
Ad un certo punto però arriva un cross da sinistra, rientrante sul destro, Caniggia salta e prende il tempo a Ferri e Zenga in uscita.
Fino a quel momento il nostro portiere ha fatto soltanto tre parate, tre parate stupende, con gli Stati Uniti per esempio la partita l'ha salvata lui, ma qui non cè niente da fare. La palla entra in porta, siamo 1-1.
Non ci aveva fatto gol nessuno; è un momento in cui non sappiamo gestire, perchè le gambe non vanno. Siamo abituati a farci portare dal pubblico ma non è così semplice [..]

[..]
Si va ai supplementari, che nel primo tempo durano addirittura ventitre minuti perchè succede di tutto. Ma il risultato non cambia, neppure quando l'Argentina rimane in dieci per l'espulsione di Giusti. Si arriva dove vuole l'Argentina, ai calci di rigore.
L'Argentina di Bilardo è l'opposto dell'Italia: noi giochiamo a uno due tocchi, abbiamo una serie di belle facce, giochiamo un calcio offensivo che abbiamo avuto poche altre volte nella storia.
Abbiamo anche dei giocatori che si fanno amare dal pubblico.
Roberto Donadoni, per esempio. E' cresciuto all'oratorio di Cisano Bergamasco, ha una faccia pulita cerchiata dai riccioli, e riesce a comunicare la forza della gente italiana onesta. Sa giocare splendidamente a calcio, e in uno spot, credo del Grana Padano, si vede un ragazzo identico a lui, che parte dall'oratorio e diventa un calciatore della nazionale italiana. E in una scena si vede quel giovane dal dischetto, prima di battere un calcio di rigore.
E siccome ora ne abbiamo messi tre noi e tre loro e tocca proprio a lui andare dagli undici metri, non soltanto a me sarà venuto in mente quello spot.
Giannini non cè, Schillaci ha male all'inguine, la scelta ricade su Donadoni.
Bisogna applicare la legge del "Goy": il suo tiro è a più di sessanta centrimetri dal palo, ed "el Goy" lo para. Ora cè Maradona, lui non batte semplicemente un calcio di rigore, no. Maradona gioca mentalmente con il portiere, non abbandona mai con lo sguardo Zenga: è una sfida infernale uno contro uno. Al momento di tirare, non calcia, tocca la palla piano, la boccia.
La sfera va nell'angolo, e Zenga è spiazzato, neanche prova a parare.
La serie è 4-3 per loro.
A battere il calcio di rigore decisivo è rimasto Serena.
Quel giorno a Buenos Aires "El Goy" mi avrebbe raccontato che sul rigore di Serena era sicuro; pensava: "Devo stare in mezzo, calcia di potenza", devo solo sperare che la palla non mi passi sotto la pancia". E lui, in qualche modo, la prende. (figurina)
E' finita. In finale ci va l'Argentina.

Giochiamo la finalina per il terzo posto a Bari, contro l'Inghilterra, ed è una partita bellissima.
Shilton si fa rubare la palla da Baggio, che segna un gol alla Baggio.
Loro pareggiano e poi cè un fallo in area su Schillaci: il rigorista designato è Roberto, ma lui invece si avvicina a Totò e gli dice: "Tiralo tu, devi vincere la classifica cannonieri".
Ma è l'unica gioia che ci resta, arriviamo terzi.
I giocatori fanno tutti la ola alla fine dell'incontro, italiani e inglesi insieme, ci dimentichiamo della perfida Albione.
Una bella serata di sport. Si, ma se vogliamo dirla tutta, entrambe le squadre hanno perso: l'Inghilterra era stata battuta dalla Germania nell'altra semifinale, pure loro ai rigori.
Ha ragione Lineker quando dice: "il gioco del calcio è molto semplice, si gioca novanta minuti oppure centoventi, poi si va ai rigori e vincono i tedeschi".
La Germania Ovest nelle figurine Panini Italia 90
E più o meno è sempre così.
Anche la finale la Germania vince ai rigori, ma in novanta minuti.
E' una partita in cui non succede niente. Arbitra un messicano che però in realtà è un uruguagio naturalizzato, e già è una cosa rara.
A cinque minuti dalla fine fischia un rigore che francamente è discutibile.
Matthaus non si sente di batterlo, al suo posto si presenta sul dischetto Brehme, che è uno che calcia di destro o di sinistro nella stessa maniera.
Le falangi magiche del "Goy" la sfiorano, ma ancora una volta vale la legge dei sessanta: è gol, vince la Germania 1-0.
I tedeschi non hanno segnato un gol su azione in nessuna delle ultime due partite. Però sono solidi. Sanno sempre cosa si deve fare e come bisogna farlo.
Fantasia? E chi ne ha bisogno!
Ha proprio ragione Lineker: alla fine, quasi sempre, vincono loro.

Storie Mondiali di Federico Buffa e Carlo Pizzigoni

In questa pagina tutti gli altri racconti sui mondiali di calcio.






Cinque belle collezioni di figurine da regalare a Natale

Avete un amico amante delle figurine e non sapete cosa regalargli? Abbiamo provato a venirvi in contro individuando cinque belle collezioni da regalare a Natale.

Natale è oramai alle porte e ognuno di noi si trova di fronte ai soliti amletici dubbi sulla scelta dei regali da fare ai propri cari.
Abbiamo pensato pertanto di venirvi incontro e di stilare una lista di cinque collezioni, meno conosciute, che potete regalare al vostro amico amante delle figurine.

1- Euro flash Italia '90 

Una delle collezioni a cui siamo più affezionati.
E' stato il nostro primo album mondiale perchè nel 1990 comprammo questa collezione anzi che aspettare l'uscita della collezione Panini (ovviamente abbiamo rimediato in seguito).
L'album contiene 414 figurine ed i calciatori sono rappresentati in movimento.
Nota negativa: anche Euroflash non inserì Totò Schillaci nella collezione.
Nota positiva: se avete vissuto il mondiale del '90 sarà bellissimo rituffarvi in queste immagini.
Si trova facilmente ad un prezzo intorno ai 50/60 euro completo di tutte le figurine 


Copertina Album Euroflash Italia 90


2- Panini World Cup Story 

L'album edito nel '94 dalla Panini raccoglie le principali figurine delle collezioni mondiali dal '70 al '90. In particolare la scelta editoriale è stata quella di includere per ogni mondiale le figurine delle squadre finaliste. Per fare un esempio nella sezione dedicata a Messico '70 sono presenti le nazionali di Brasile ed Italia. La raccolta contiene 228 figurine, compresi i manifesti delle edizioni dal 1930 al 1990 e gli stemmi delle squadre vincitrici. Molto interessante il fatto che siano stati aggiunti i calciatori inizialmente non inseriti dalla Panini nelle collezioni mondiali (ricordiamo che all'epoca gli aggiornamenti non erano presenti). Potrete ritrovare quindi alcuni dei grandi protagonisti delle edizioni passate, come Bergomi nel 1982, Boninsegna nel 1970 e Goycoechea nel 1990 solamente per citarne alcuni.
Il prezzo si aggira intorno ai 100 euro.

World Cup Story Panini Album


3- Figurine Mondiali, Coppa Rimet 1930 - 1970.

Non è un vero e proprio album ma è un libro che contiene tutte le immagini dei calciatori dei mondiali che vanno dal 1930 al 1970 rappresentate sotto forma di figurine.
Un lavoro immenso dal punto di vista storiografico.
Sicuramente il piacere di sfogliare un album è un altra cosa ma se avete sempre sognato di vedere la figurina di Obdulio Varela questo è il libro che fa per voi.
Consigliato per gli amanti delle figurine mondiali e per tutti gli appassionati di storia del calcio. 
Prezzo: 25 Euro


Figurine mondiali coppa rimet 1930 1970



4- Epic Heroes 

Una bella collezione di figurine in cartoncino prodotta dalle Edizioni Amatoriali Qubotondo che riguarda i campioni di ogni epoca. Potrete trovare Pelè, Best, Bobby Charlton, Valentino Mazzola, Cruijf e tanti altri, sia con la maglia della nazionale che con la maglia di club. 
Ne abbiamo parlato approfonditamente in questo nostro articolo
Le figurine in totale sono 32 e si possono trovare direttamente su Ebay a 15 €.
E' recentemente disponibile anche la seconda collezione con 50 figurine.


Epic Heroes Edizioni Amatoriali Qubotondo


5- Figurine Microcard Vallardi 

Infine un regalo suggerito per i nostalgici del nostro calcio di fine anni '80 e '90, le microcard edite da Vallardi insieme a Giochi Preziosi.
Le figurine in oggetto, anche queste in cartoncino e di dimensioni contenute rispetto alle normali figurine, erano caratterizzate da un bordo giallo e blu. 
Inizialmente pensate come un gioco in scatola, furono raccolte anche come semplice collezione.
Furono prodotte nel 1989 e la collezione conteneva alcuni calciatori con le maglie della nazionale, Italia e Olanda (in quanto vincitrice dell'Europeo appena disputatosi), e tutti i calciatori con le maglie di club di Serie A. 
Alcune di queste sono veramente molto belle, come quelle di Baggio e Schillaci o di un giovanissimo Paolo Di Canio con la maglia azzurra.
Noi un pensierino ce lo stiamo facendo.


Figurine Italia Microcard Vallardi



World Cup Story Album Mondiali

La collezione dedicata alle finaliste dei mondiali di calcio dal 1970.

Nel 1994 la Panini decide di produrre e distribuire l'album World Cup Story.

La collezione è una celebrazione dei mondiali precedenti e raccoglie tutte le squadre finaliste degli album mondiali.

L'album è composto da 228 figurine suddivise in 32 pagine.

Numero figurine: 228
Pagine: 32
Dimensione Figurine: 49*64cm
Anno di produzione: 1994

Copertina

La copertina dell'album presenta i protagonisti delle squadre vincitrici delle varie edizioni mondiali, dal 1970 al 1990. Nell'ordine da sinistra a destra: Pelè, Beckenbauer, Passarella, Paolo Rossi, Maradona e Matthaus. Nel fronte della copertina in alto a sinistra sono rappresentate la Coppa Rimet e la Coppa del Mondo.


album panini world cup story



Sezione introduttive

La prima pagina dell'album è dedicata alla storia della Coppa del Mondo.
Sono presenti due figurine, la Coppa Rimet e la Fifa World Cup.
Le informazioni riguardano invece il resoconto delle edizioni precedenti con, rispettivamente, paese organizzatore e ordine di classifica finale dei primi quattro posti dal '30 al '90.
Segue il riepilogo dei mondiali con il manifesto della manifestazione e la figurina della squadra campione, questo fino al 1966, gli anni in cui la Panini non aveva ancora iniziato a produrre e distribuire gli album mondiali. Per i mondiali dal 1970 invece, nella sezione introduttiva, sono presenti solamente manifesto e stemma della nazionale campione.


album world cup story sezioni storiche


album world cup story sezioni storiche




Squadre

Inizia poi la sezione principale dell'album quella dedicata alle squadre finaliste delle varie edizioni.
Le prime due squadre rappresentate sono il Brasile e l'Italia, finaliste nel 1970.
Per queste due nazionali sono presenti 14 giocatori più la figurina di squadra.
Le figurine hanno le stesse immagini delle edizioni Panini dell'epoca.
E' strano però per la prima volta trovare queste figurine in forma adesiva, quando invece siamo sempre stati abituati a vederle in cartoncino.


figurina brasile 1970 world cup story

Segue il mondiale del 1974 con le finaliste Germania e Olanda.
Da questo mondiale in avanti le figurine saranno sempre 16 per ogni squadra più la figurina di team. All'interno delle pagine della nazionali, non ci sono molte informazioni, a parte l'informazione relativa al fatto che la nazione in questione sia campione o vice campione del mondo.
Per ogni giocatore invece, sotto la figurina, sono rappresentate data luogo di nascita e squadra di appartenenza. Qui sotto le figurine delle nazionali campioni del mondo rappresentate nell'album.
Purtroppo la pagina dell'Argentina abbiamo dovuto dividerla in due immagini per via dell'inserto dell'album che divide le pagine dedicate ai campioni del mondo del '78.

Monaco '74, Germania Ovest

figurine monaco 74 world cup story

Argentina '78, Argentina


figurine Argentina 78 World Cup Story

figurine Argentina 78 World Cup Story



Spagna '82, Italia

figurina italia spagna 82


Messico '86, Argentina

figurine argentina 86 world cup story


Italia '90, Germania Ovest

figurine Germania Ovest  Italia 90World Cup Story



Quali sono le figurine escluse nelle collezioni dell'epoca e presenti in World Cup Story?

I più attendi di voi lo avranno già notato nelle immagini precedenti.
Uno degli aspetti più interessanti di questa collezione è il fatto che sono state inserite alcune figurine di giocatori esclusi dall'album dell'epoca. Siccome la Panini non produceva ancora gli aggiornamenti mondiali questa rappresenta senz'altro un interessante punto a favore di questo album.
Sono presenti in World Cup Story, infatti, campioni che furono protagonisti delle rispettive edizioni, pensiamo a Boninsegna nel 1970, Bergomi Causio e Altobelli nel '82, Goycoechea ad Italia '90.

Boninsegna figurina World Cup Story


figurina Bergomi World Cup Story

Altobelli figurina World Cup Story

Figurina Goycoechea World Cup Story


Qui l'elenco di tutte le figurine presenti in questo album ma assenti negli album dell'epoca.


Messico '70
Brasile:
Felix
Clodoaldo
Marco Antonio
Paulo Cesar
Italia:
Rosato
Cera
Furino
Boninsegna

Monaco '74

Germania
Vogts
Bonhof
Hoeness
Holzenbein
Olanda
Jongbloed
Israel
Jansen
De Jong
Van de Kerkhof

Argentina '78

Argentina
Galvan
Oviedo
Valencia
Olanda
Poortvliet
Brandts
Wildschut
Van Kraay
Haan

Spagna '82

Italia
Bergomi
Causio
Altobelli
Germania Ovest
Matthaus
Reinders

Messico '86

Argentina
Cuciuffo
Olarticoechea
Enrique
Germania Ovest
Eder
Hoeness

Italia '90

Argentina
Goycoechea
Serrizuela
Monzon
Calderon

La Germania Ovest è l'unica squadra di questa collezione a non avere giocatori aggiunti rispetto all'album originale del '90, in quanto tutte le figurine inserite nella collezione del 1990 furono poi successivamente convocate dal commissario tecnico Beckenbauer per la manifestazione.

Su Laststicker.com potete trovare la lista di tutti le figurine presenti nella collezione.

Bustine

Le bustine delle figurine della collezione sono blu con la scritta World Cup Story, le bandiere delle squadre vincitrici del mondiale e le due coppe Rimet e Coppa del Mondo in bella vista.



Il retro della bustina invece presenta  in evidenza la scritta Sonric's sponsor della collezione.


Se siete interessati alla collezione qui sotto qualche link per gli acquisti:




Qui di seguito potete trovare il video della collezione caricato sul nostro canale Youtube: